2011

Interno del Monastero di San Giuseppe
  • E’ l’anno delle celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia e l’Associazione ritiene si tratti di una occasione importantissima per la vita culturale del paese. Vengono organizzate due conferenze , una mostra documentaria nel percorso di visita della Rocca. Sono esposti documenti della vita del castello nel 1800 e fogli della Gazzetta di Parma di cui il Comune possiede alcune edizioni storiche. Fontanellato dedica altresì al garibaldino Eligio Bozzani una lapide commemorativa.
  • La gita a Torino fa tappa alla Mostra “Fare gli italiani
  • Le visite fuoriporta esplorano Fidenza con la Biblioteca ed il Museo Musini.
  • Con l’Associazione “ Amici di Priorato” viene proposta ai turisti l’iniziativa “ Tesori nascosti” In occasione dei mercatini dell’antiquariato i volontari delle due associazioni garantiscono l’apertura di tre gioielli di Fontanellato poco conosciuti; L’Oratorio dell’Assunta, la chiesa di San Benedetto a Priorato e la sagrestia della parrocchiale di Santa Croce.
  • L’autunno e l’inverno sono ricchi di iniziative. La mostra fotografica “Da Groppodalosio al grande Fiume” di Marco Fallini, riscuote notevole successo come la visita guidata , in collaborazione con il FAI, dei grandi spazi del Convento delle Domenicane di clausura che da Fontanellato si sono trasferite a Cremona. Il grande convento è vuoto da 4 anni ma pochi fontanellatesi conoscono i suoi spazi ricchi di arte e storia.
  • Il giardino Botanico di Parma con l’Associazione e il Comune organizzano una conferenza sull’erbario storico che Albertina Montenovo Sanvitale costruì nell’800 e che per molto tempo conservò nel castello di Fontanellato dove abitava.
  • A Natale oltre al presepe l’Associazione ristampa la mappa n. 13 conservata nell’archivio storico comunale del 1700 che raffigura il territorio del feudo rurale dei Sanvitale.