2013

  • E’ l’anno del rinnovo dello Statuto che viene approvato nel marzo per entrare negli albi provinciali e regionali delle associazioni di volontariato culturale . Non ci sono infatti variazioni rispetto al passato ma la formulazione di alcuni articoli consente di aderire a consorzi di associazioni di volontariato e di essere inseriti nell’albo provinciale.
  • Per le uscite fuoriporta i soci e simpatizzanti visitano Vigolo Marchese, il monastero di San Giovanni a Parma e la mostra dedicata a Verdi in Galleria Nazionale in occasione delle celebrazioni per i 200 anni dalla nascita.
  • In primavera in occasione della iniziativa Arinrocca del CNA di Parma e del Comune l’associazione anima un aperitivo letterario presentando con altri i propri volumi.
  • La fiera dell’8 settembre vissuta solitamente sottotono è quest’anno animata dal mercato “ La Dispensa dei Sanvitale” e dalla presentazione del libro dallo stesso titolo sulla cucina in Rocca dal 1600 ad oggi.
  • Il 20 ottobre nell’ambito delle uscite fuoriporta , riscuote interesse la visita alla sede della FONDAZIONE CARIPARMA che ha una rilevantissima raccolta d’arte tra cui spiccano alcune opere di nature morte del ‘700 provenienti dal castello di Fontanellato. In questi anni ha acquisito vari lasciti di grande interesse tra i quali no recentissimo esposto dall’ottobre2013.
  • L’8 Dicembre viene organizzato un pomeriggio culturale con una conversazione del Presidente dell’Accademia nazionale della cucina Giovanni Ballarini sulla cucina nobile di Parma abbinata alla presentazione de “ La Dispensa dei Sanvitale” nella prestigiosa location dell’Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense
  • Nei mesi di ottobre novembre i soci sono impegnati nella realizzazione del sito per dare visibilità all’associazione e per introdurre un giovane linguaggio di comunicazione www.assculturalejacoposanvitale.it
  • A fine anno come tradizione si organizza:
  • l’incontro augurale di oggi con la presentazione della strenna che approfondisce il tema delle ceramiche conservate nella sala da pranzo della Rocca
  • l’accensione del presepe nella fossa circondaria che si inserisce nell’itinerario presepiale che ormai si va consolidando a Fontanellato ( il presepe dell’arte del legno in Santuario, il presepe dell’arte presepiale a Priorato e il presepe come arredo urbano in Fossa circondarla)